SM2RAIN aiuta a migliorare la previsione delle piene

on settembre 15 | in post | by | with No Comments

Il nuovo algoritmo per la stima della pioggia da contenuto d’acqua, recentemente sviluppato dai ricercatori di Idrologia dell’Istituto per la Ricerca e la Protezione Idrogeologica di Perugia (IRPI) del Consiglio Nazionale delle Ricerche ed uscito sulla prestigiosa rivista Americana Journal of Geophysical Research , è stato utilizzato nell’ambito di un nuovo studio. La ricerca, integrando pioggia osservata a terra e pioggia derivata da misure di contenuto d’acqua, permette un sensibile miglioramento della modellazione e della previsione dei fenomeni di inondazione. Il nuovo studio, uscito sulla rivista Advances in Water Resources,  apre nuove prospettive nella modellazione idraulica e idrologica e dimostra che l’integrazione di differenti variabili idrologiche all’interno dei modelli costituisce un importante benefit per l’attenuazione del rischio idraulico.

Lascia un commento

Lasciate un commento, un informazione utile.
Comunicateci se, testimoni di un evento, disponete di materiale fotografico o riprese video che volete condividere.
Le notizie e il materiale che ci invierete saranno verificati e, se ritenuti utili e attendibili, pubblicati dalla nostra redazione.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »