inondazione
Alluvione a Capoterra (CA)
22 ottobre 2008

Il 22 ottobre 2008 un fenomeno alluvionale di forte intensità colpì la zona sud-orientale della Sardegna, interessando 15 comuni del cagliaritano e concentrando i suoi effetti nei territori di Capoterra, Sestu, Monserrato, Cagliari ed Elmas. Particolarmente drammatica fu la situazione nel comune di Capoterra dove alcune lottizzazioni (Poggio dei Pini, Residenza del Poggio, Rio San Girolamo, Frutti d’Oro) ubicate nel bacino idrografico del rio San Girolamo furono improvvisamente investite dall’onda di piena del rio stesso.
La stazione pluviometrica di Capoterra registrò il picco di precipitazione tra le ore 7 e le ore 8 del mattino, pari a 148 mm di pioggia, per un totale di 372 mm in otto ore consecutive. Vale la pena sottolineare che il valore medio annuo della precipitazioni per la Sardegna ammonta a circa 700 mm.
A seguito di tali piogge si stima che il rio San Girolamo ricevette circa cinque milioni di metri cubi d’acqua che, insieme a una massa imponente di detriti: fango, massi e tronchi d’albero, causarono danni ingentissimi alla viabilità, alle reti idrica ed elettrica, alle abitazioni e alle attività economiche. Centinaia di residenti dovettero abbandonare le proprie case. Il bilancio in termini di vite umane fu gravissimo: delle cinque vittime complessive, quattro vennero registrate nel territorio di Capoterra, e una nel comune di Sestu. Ad eccezione di un’anziana deceduta nella propria abitazione al seminterrato, le altre quattro vittime furono travolte dall’onda di acqua, fango e pietre mentre si trovavano in auto.

Si ringraziano il prof. Pasquale Versace e la dott.ssa Daniela Biondi per le informazioni e i dati trasmessi.


VIDEO e IMMAGINE EVENTO tratti da youreporter.it
2823


GEOLOCALIZZAZIONE EVENTO



Comments are closed.

« »