frana
Frana a Villar Pellice
28-30 maggio 2008

Tra il 28 e il 30 maggio 2008 un evento meteoclimatico intenso ha interessato il Piemonte, coinvolgendo in particolare la fascia alpina e prealpina della provincia di Torino. I picchi di pioggia più alti si sono registrati il giorno 29, quando alla stazione di Col Barant (Bobbio Pellice) si sono misurati oltre 312 millimetri nelle 24 ore (373 mm per i tre giorni dei durata dell’evento) e poco meno di 219 millimetri (276 mm nei tre giorni) alla stazione di Praly (Prali). Tali precipitazioni hanno prodotto diffusi fenomeni di dissesto geo-idrologico, il più grave dei quali si è verificato intorno alle ore 10 del 29 maggio nel territorio di Villar Pellice (TO). Lungo il bacino del Rio Cassarot una colata di detrito dal volume stimato di circa 40mila m³ ha investito la borgata Garin, coinvolgendo alcuni edifici e la strada provinciale. Due abitazioni sono state completamente distrutte e tre persone che vi si trovavano hanno perso la vita, insieme con una quarta che è stata travolta in auto. I detriti hanno anche investito un’ambulanza in transito sulla provinciale, i cui tre occupanti sono rimasti feriti, e alcuni mezzi di servizio.

 

FONTE: ARPA Piemonte (2008): Rapporto preliminare sull’evento alluvionale del 28-30 maggio 2008


VIDEO EVENTO tratto da youreporter.it

IMMAGINI EVENTO tratte da youreporter.it, utente oriana

428-ridotta
427.ridotta
429-ridotta

GEOLOCALIZZAZIONE EVENTO


Immagine in evidenza tratta da youreporter.it, utente oriana


Comments are closed.

« »